Situazione della scuolaSituazione docenti

A Monfalcone , ” in barba” all’art. 33 della Costituzione , verranno monitorati i docenti di sinistra

 

” Gli insegnanti sono ostili agli amministratori leghisti” Queste le parole della sindaca di Monfalcone , in provincia di Gorizia , che ha “denunciato” l’eccessivo numero , nella sua città , di docenti di sinistra .

” Con le loro ideologie , avvelenano i giovani , osteggiando apertamente le scelte democratiche che gli italiani stanno manifestando verso gli amministratori della Lega ” 

Secondo la sua testimonianza , ci sono state segnalazioni ( una decina )  di ” preoccupazione e disagio” da parte di genitori , studenti e anche docenti , un ragazzo sarebbe anche stato bullizzato in quanto non in linea con il sistema di sinistra.

Ecco perché ha deciso di avviare un monitoraggio, per salvaguardare la crescita e la formazione degli studenti . Il compito di controllare  quello che avviene nelle aule scolastiche  spetterà al Garante per i diritti dell’infanzia e dell’adolescenza che , attraverso  un apposito ” punto di ascolto riservato ” valuterà ogni singolo  caso e sceglierà se segnalarlo , a sua volta, agli organi di competenza, dirigente scolastico o ministero.

Al di là di ogni considerazione politica che potrebbe apparire strumentale o di parte , noi insegnanti rivendichiamo , con decisione , il rispetto dell’art. 33 della Costituzione :

Articolo 33.

L’arte e la scienza sono libere e libero ne è l’insegnamento. La Repubblica detta le norme generali sull’istruzione ed istituisce scuole statali per tutti gli ordini e gradi. Enti e privati hanno il diritto di istituire scuole ed istituti di educazione, senza oneri per lo Stato.