Precari

Supplenze a fine giugno ed agosto, nota dell’ufficio scolastico di Firenze

Qualche giorno fa, l’Ufficio Scolastico di Firenze ha pubblicato una nota con cui restituisce i posti e gli spezzoni residui ai Dirigenti Scolastici, perché li attribuiscano tramite lo scorrimento delle graduatorie di istituto.

Perché ne scrivo qui? Per due motivi:

  1. perché contiene qualche indicazioni utile (che molti conoscono già ma che è bene ripetere). “Si rammenta che le nomine dovranno rispettare la natura del posto (31/08 – 30/06). Pertanto, se il posto è vacante (ad es. i posti che non sono stati assegnati per i ruoli per mancanza di aspiranti in graduatoria) va assegnato con supplenza al 31 agosto, anche se questa è conferita dal Dirigente Scolastico tramite le graduatorie di istituto o addirittura tramite MAD (domanda di messa a disposizione)”;
  2. l’ufficio Scolastico ricorda inoltre che “in presenza di COE al 31/08 – qualora le ore venissero assegnate separatamente, tale posto perde la sua natura, pertanto la nomina non potrà essere conferita al 31/08 ma solo al 30/06 in quanto il posto è da considerarsi uno spezzone orario”;
  3. “si esprime l’opinione che le graduatorie eventualmente da incrociare, allo scopo di individuare il beneficiario di nomina a T.D. su posto di sostegno in assenza di specializzati, siano esclusivamente quelle relative alle discipline insegnate nell’istituto interessato”;
  4. L’Ufficio scolastico di Firenze ha pubblicato un elenco dei posti disponibili, in questo modo le scuole non possono scegliere a chi dare la supplenza a fine agosto o a fine giugno.

La COE (cattedra orario esterna) al 31 agosto perde la sua natura se gli spezzoni vengono conferiti separatamente dai Dirigenti Scolastici nelle scuole si verifica la supplenza.