___NOTIZIA IN EVIDENZA_____BROADCAST__MobilitàTrasferimenti

Vincolo triennale. Lo stato attuale è questo

In questi giorni si stanno susseguendo incontri tra il MIM e le OO.SS al fine di procedere alla stesura del nuovo contratto sulla mobilità, incontri che devono tenere in considerazione che l’emendamento al decreto Milleproroghe, volto a concedere una deroga per l’a.s. 2023/24, non è stato dichiarato ammissibile.

 

Pertanto se le cose rimangono così come legiferato la situazione vincoli è questa:

  • I docenti neoassunti di tutti i gradi di istruzione sono tenuti a rimanere nella scuola di titolarità, nello stesso tipo di posto e classe di concorso, per tre anni scolastici, salvo che in caso di sovrannumero o esubero.
  • Il vincolo non si applica ai docenti beneficiari dell’articolo 33, commi 5 o 6, della legge 104/92 (docente con grave disabilità o che assiste soggetto con grave disabilità), solo per fatti sopravvenuti successivamente al termine di presentazione delle istanze per il relativo concorso.
  • Durante i 3 anni di vincolo nella scuola di titolarità, gli interessati possono presentare domanda di assegnazione provvisoria/utilizzazione nella provincia di titolarità e accettare il conferimento di supplenze per l’intero anno scolastico per altra tipologia o classe di concorso per le quali abbia titolo (art. 36 del CCNL 2007).

Tuttavia, si deve aspettare il nuovo contratto sulle utilizzazioni e assegnazioni provvisorie in quanto, come già successo in passato, potrebbero esserci delle deroghe.

 

FONTE: “Gilda Oristano”

12/2/2023