___NOTIZIA IN EVIDENZA_____BROADCAST__MobilitàTrasferimenti

Ultimissime sulla mobilità 2023-24: ordinanza in arrivo…

 

Non c’è spazio per la mobilità nel decreto PNRR: il governo decide di non forzare la mano e di aspettare cosa deciderà la Commissione Europea.

Non solo: il tentativo di Fratelli d’Italia e Lega di annullare il vincolo triennale sulla mobilità dei docenti tramite emendamenti (uno presentato da Roberto Marti, l’altro da Carmela Bucalo) al decreto Milleproroghe è fallito.

Pertanto, come già anticipato nei giorni scorsi, al momento non cambia nulla e presto verrà emanata l’ordinanza che consentirà gli spostamenti a chi è fuori dal vincolo triennale di permanenza nell’attuale sede.

Tale vincolo è un impegno già assunto dal precedente esecutivo con la Commissione UE e servirebbe a garantire la continuità didattica per prevenire la dispersione scolastica. Servirebbe…

Come segnala Italia Oggi, non è esclusa la possibilità di una sorta di interpretazione autentica della norma che potrebbe prevedere il vincolo solo per i docenti assunti con le modalità di formazione e selezione riconosciute per il target PNRR. Potrebbe…

Quanti condizionali, accidenti!

In attesa dei segnali dalla Commissione UE, il Ministero dell’Istruzione e del Merito deve comunque attivarsi rapidamente con le procedure di mobilità per garantire un avvio ordinato del prossimo anno scolastico.

L’ordinanza sarebbe pronta e sarà illustrata venerdì prossimo, 17 febbraio, nell’attesa riunione tra i rappresentanti del Ministero e i Sindacati.

Come sempre vi terremo informati.

FONTE: “Orizzonte Scuola”

ARTICOLO DI: Andrea Carlino

14/2/2023