___NOTIZIA IN EVIDENZA_____BROADCAST__Contratto scuola

Contratto Nazionale, riunione di contrattazione all’ARAN

Il 21 e il 22 febbraio si sono  svolti presso l’Aran due nuovi incontri per procedere alla discussione sulla parte normativa del CCNL sezione scuola.

In apertura le OO.SS. hanno posto una questione di metodo chiedendo di rinviare in coda la discussione sugli ordinamenti professionali del personale ATA e rimandare ad una sequenza contrattuale la questione disciplinare del personale docente.

L’Aran si è riservata di decidere nel merito e nel frattempo questi due titoli sono stati accantonati.

Si è poi proceduto con l’esame degli articoli riguardanti il personale docente e solo successivamente con quelli del personale ATA .

La delegazione FGU ha proposto di inserire nel testo all’art 26 del CCNL 2006-2009 il riferimento alla libertà d’insegnamento quale elemento sul quale si fonda la professione del docente.

In merito alla formazione ha chiesto di introdurre un articolo unico per riportare  chiarezza e ribadire, così come previsto dall’atto d’indirizzo,  che la formazione è lavoro a tutti gli effetti e se svolta al di fuori dell’orario di servizio va retribuita.

Ha chiesto poi di rivedere gli articoli 27, 28 e 29 del CCNL 2006-2009 per chiarire gli impegni effettivi dei docenti ed evitare interpretazioni fantasiose da parte dei dirigenti scolastici, alle quali purtroppo assistiamo sempre più di frequente.

Inoltre ha proposto modifiche agli artt. 33, 34 e 88. In particolare sono state richieste modifiche riguardanti le funzioni strumentali per le quali bisognerebbe specificare che vanno elette dal Collegio dei docenti. In merito all’art. 88 la nostra delegazione ha chiesto di inserire nell’articolato gli intervalli tra una lezione e l’altra che a parer nostro andrebbero considerati come flessibilità oraria.

Un’altra richiesta della nostra delegazione è stata quella di esaminare gli articoli relativi al personale a tempo determinato al fine di equiparare i diritti dei docenti precari a quelli del personale di ruolo, come previsto dalla giurisprudenza europea e nazionale.

Una O.S. ha proposto di aumentare il numero dei collaboratori del dirigente da retribuire con il FIS e la Gilda-Unams si è fermamente opposta sostenendo che già oltre il 50% del fondo viene destinato nelle scuole alle funzioni organizzative di pertinenza del DS, sottraendo risorse alla didattica e al miglioramento dell’offerta formativa.

Per quanto riguarda l’articolato relativo al personale ATA si è discusso del rapporto di lavoro, in particolare del periodo di prova, dei permessi e dell’art. 59 del CCNL 2006-2009.

La prossima riunione è stata fissata al 7 marzo alle ore 15 con all’O.d.G. la sezione Università.

FONTE: “Gilda Oristano”

22/2/2023