__BROADCAST__Assegnazioni ed utilizzazioni provvisorieMobilitàTrasferimentiutilizzazioni e assegnazioni provvisorie

Focus su mobilità 2023/24 e vincoli

 

Alcune semplici, ma speriamo utili,  informazioni su mobilità, vincolo triennale, assegnazione provvisoria.

 

Per chi NON HA OTTENUTO il trasferimento

I docenti, ivi compresi i neoimmessi in ruolo nel 2022/23, non vincolati che non hanno ottenuto la mobilità potranno richiederla il prossimo anno per il 2024/25.

 

Per chi  HA OTTENUTO il trasferimento

Se invece i docenti hanno ottenuto il trasferimento 2023/24 in fase comunale sono vincolati per tre anni.

Se hanno ottenuto il trasferimento in fase provinciale sono vincolati se lo hanno ottenuto con una preferenza analitica, non vincolati se lo hanno ottenuto con una preferenza sintetica.

In fase interprovinciale sono vincolati sia se lo hanno ottenuto con preferenza analitica sia se lo hanno ottenuto con preferenza sintetica.

 

E per richiedere l’assegnazione provvisoria?

Le operazioni sono normate dal CCNI concernente le utilizzazioni e le assegnazioni provvisorie del personale docente, educativo ed A.T.A.

Pur se ancora deve essere stipulato il nuovo CCNI (l’ultimo risale al luglio 2020 ed è scaduto, ma finora si è svolto solo un incontro interlocutorio) i docenti, ivi compresi i neoimmessi in ruolo 2022/23, ricorrendone i motivi previsti dal CCNI, anche se vincolati possono comunque partecipare alle assegnazioni provvisorie provinciali e interprovinciali indipendentemente dal fatto che abbiano ottenuto o meno il trasferimento o il passaggio di cattedra o di ruolo.

I motivi principali sono:

  • ricongiungimento ai figli minorenni;
  • ricongiungimento al coniuge o alla parte di unione civile;
  • particolari e gravi motivi di salute personale;
  • ricongiungimento al genitore.

FONTE: “Informazionescuola.it”

ARTICOLO DI: Libero Tassella

24/5/2023